Si parla di Persona alla IXX edizione, del Festival Filosofia modenese

persona

Di Lucilla Continenza

Al via i preparativi conclusivi per il Festival Filosofia/ Progetto CLIP. Il festival si terrà dal 13 al 15 settembre a  Modena, Carpi e Sassuolo approdando  alla IXX edizione. Quest’anno il tema analizzato è Persona, categoria concettuale impegnativa su cui riflettere, come tutti gli argomenti scelti dagli organizzatori del festival nelle scorse edizioni. Saranno tre giorni  dedicati  a chi è appassionato di scienze umane e che si avvarrà della presenza di illustri studiosi.  L’evento, ad oggi ha ottenuto molta partecipazione. Si contano circa 180 mila presenze, durante la scorsa edizione.

Festival Filosofia ModenaCarpiSassuolo

Persona: il tema del Festival Filosofia

Persona è una categoria concettuale scelta proprio per la sua complessità, soprattutto in un periodo in cui dominano i social e in cui il valore della dignità umana è spesso dimenticato.

Spiega il Direttore scientifico del progetto Daniele Francesconi: “Persona è una categoria di lunga durata della cultura europea, fondamento dell’autonomia individuale e dei diritti umani. Sempre immersa in una rete di reciprocità, alla persona si riconduce il principio di dignità, sia nel campo sociale e politico (come per esempio nel caso del lavoro), sia nelle questioni bioetiche di inizio e fine vita. Si indagherà anche il modo in cui l’essere persone passi attraverso il riconoscimento e la messa in scena del sé, in cui si esprime la soggettività di ciascuno”.

Aggiunge Remo Bodei, Presidente del Comitato scientifico del Consorzio per il festival della filosofia: “ il nuovo tema consente di affrontare molteplici nodi di riflessione. Come sempre il festival sceglie una categoria complessa da mettere sotto esame: il concetto di persona è una piattaforma che regge l’umano, dall’aspetto biologico ai suoi diritti, partendo dalla stessa costituzione”.

Giovani al Festiva Filosofia

Educare alla cultura, una mattinata con Paolo Ercolani

All’interno dei preparativi per l’evento di settembre a Pavullo sempre in provincia di Modena,  il 4 maggio, presso il Cinema Teatro Mac Mazzieri, dalle 9.30,  è in programma una mattinata dal tema: Educare alla lettura, dove il Progetto Clip sarà presentato alle scuole. Interverrà il noto filosofo Paolo Ercolani, docente di Filosofia dell’educazione presso l’Università di Urbino. Paolo Ercolani da anni si occupa di progetti di Educazione sentimentale nelle scuole e ha da poco pubblicato un libro dal titolo: Figli di un Io minore: Dalla società aperta alla società ottusa.

Paolo Ercolani

Al Progetto Clip parteciperanno per la prima volta due scuole superiori di Pavullo. Diverse classi e circa 120 studenti della città, sono stati infatti coinvolti nell’iniziativa, che vuole avvicinare i ragazzi alla lettura e all’analisi dei grandi classici che formano il pensiero, mantenendo quale leitmotiv appunto il tema della persona. 

Tanti gli argomenti “identitari” che affrontano questioni che ora più che mai necessitano un approfondimento: l’ingiustizia, l’uguaglianza, la diversità, la fragilità dell’essere umani, la condizione della donna nella storia. A questo proposito proprio da sabato 4 maggio  sul sito web del Festival Filosofia, nella sezione “Progetto Clip”, sono in rete le interpretazione degli studenti degli Istituti di Modena, Sassuolo, Pavullo. Si tratta di 63 video, di letture di brani di grandi pensatori quali Kant, Boccaccio, Kafka, Foscolo, Wilde, Svevo, Pirandello, solo per citarne alcuni.

 Per informazioni e ascolto letture: http://www.festivalfilosofia.it/2019/

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *